Go to Top

ANB – ANALISI E RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO

Il bilancio aziendale, compilato dalle imprese a fine esercizio, ne rappresenta in forma statica la situazione patrimoniale e finanziaria ed il risultato economico, al fine di soddisfare esigenze informative di tipo giuridico, fiscale e gestionale.

Il recepimento della “IV Direttiva CEE” nella nostra legislazione, ne ha sicuramente migliorato la qualità ma non ne ha modificato il carattere essenzialmente “statico” del documento.

Dal bilancio aziendale, quindi, maggiori informazioni (che non siano meramente amministrative e contabili) possono essere ottenute con la riclassificazione  dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico e attraverso il calcolo di indici e rating aziendali.

Gli aspetti che emergono da una “diversa” lettura e riclassificazione dei dati di bilancio ovvero capacità di gestione, pianificazione e redditività aziendale, costituiscono elementi che esprimono la dinamicità e la capacità di creazione di valore da parte dell’azienda.

La necessità di misurare ed analizzare quelle dinamiche e quei complessi processi aziendali richiede il supporto di documenti e procedure che convalidino e consentano la possibilità di verificare ed indicare miglioramenti nelle aree di indagine.

Il servizio ANB, attraverso la riclassificazione del bilancio, l’analisi degli indicatori e la verifica dei più utilizzati rating, consente di individuare, dall’analisi storica dei dati quantitativi, strategie e pianificazioni orientate al miglioramento dell’area critica che sia legata alla redditività piuttosto che alla situazione finanziaria.

Nella nostra attività consulenziale, la riclassificazione di bilancio è inoltre utilizzata come guida all’analisi dell’efficienza aziendale e come elemento di confronto con la direzione aziendale per realizzare strumenti di controllo economici e finanziari (Budget).

L’analisi delle aziende e le diversità che abbiamo riscontrato nelle stesse, ci ha permesso di sviluppare modelli di riclassificazione peculiari in funzione proprio delle aree che, dalle stesse analisi, sono risultate critiche e che necessitano di intensificare l’attività di indagine e controllo realizzando in questo modo economie e miglioramenti in diverso modo difficilmente ottenibili.